rifer


Capitolo Precedente
Riferimento: Sal 17
Capitolo Successivo
RIFERIMENTI   | NUOVA CEI  Sfoglia il Testo   | NUOVA RIVEDUTA  Sfoglia il Testo   | NUOVA DIODATI  Sfoglia il Testo
   
1 Preghiera. Di Davide. Ascolta, Signore, la mia giusta causa, sii attento al mio grido. Porgi l’orecchio alla mia preghiera: sulle mie labbra non c’è inganno. 1 Preghiera di Davide. O SIGNORE, ascolta ciò che è giusto, sii attento al mio grido; porgi orecchio alla mia preghiera che non viene da labbra ingannatrici. 1 [Preghiera di Davide.] O Eterno, da' ascolto a una giusta causa, presta attenzione al mio grido, porgi l'orecchio alla mia preghiera, che non viene da labbra di frode.
2 Dal tuo volto venga per me il giudizio, i tuoi occhi vedano la giustizia. 2 Dalla tua presenza venga alla luce il mio diritto; gli occhi tuoi riconoscano la rettitudine. 2 Venga la mia difesa dalla tua presenza; gli occhi tuoi vedano ciò che è retto.
Gb 7,18
Gb 23,10
Sal 26,2
Sal 139,23
3 Saggia il mio cuore, scrutalo nella notte, provami al fuoco: non troverai malizia. La mia bocca non si è resa colpevole, 3 Tu hai scrutato il mio cuore, l'hai visitato nella notte; mi hai provato e non hai trovato nulla; la mia bocca non va oltre il mio pensiero. 3 Tu hai investigato il mio cuore, l'hai visitato di notte, mi hai provato e non hai trovato nulla; mi sono proposto di non peccare con la mia bocca.
Gb 23,11-12
4 secondo l’agire degli uomini; seguendo la parola delle tue labbra, ho evitato i sentieri del violento. 4 Quanto alle opere degli uomini, io, per ubbidire alla parola delle tue labbra, mi son guardato dalle vie del violento. 4 Riguardo alle opere degli uomini, per la parola delle tue labbra, mi sono guardato dalle vie dei violenti.
Sal 18,37
5 Tieni saldi i miei passi sulle tue vie e i miei piedi non vacilleranno. 5 I miei passi si son tenuti saldi sui tuoi sentieri, i miei piedi non hanno vacillato. 5 I miei passi sono rimasti fermi nei tuoi sentieri e i miei piedi non hanno vacillato.
6 Io t’invoco poiché tu mi rispondi, o Dio; tendi a me l’orecchio, ascolta le mie parole, 6 Io t'invoco, perché tu m'esaudisci, o Dio; inclina verso di me il tuo orecchio, ascolta le mie parole! 6 Io t'invoco, o Dio, perché tu mi esaudisci, tendi il tuo orecchio verso di me, ascolta le mie parole.
7 mostrami i prodigi della tua misericordia, tu che salvi dai nemici chi si affida alla tua destra. 7 Mostrami le meraviglie della tua bontà, o tu che con la tua destra salvi chi cerca un rifugio al riparo dai suoi avversari. 7 Mostrami la tua meravigliosa bontà, o tu, che con la tua destra salvi dai loro avversari quelli che si rifugiano in te.
Dt 32,10-11
Rt 2,12
Sal 36,8
Sal 61,5
Sal 63,8
Sal 91,4
Mt 23,37
8 Custodiscimi come pupilla degli occhi, all’ombra delle tue ali nascondimi, 8 Abbi cura di me come la pupilla dell'occhio, nascondimi, all'ombra delle tue ali, 8 Custodiscimi come la pupilla dell'occhio; nascondimi all'ombra delle tue ali,
9 di fronte ai malvagi che mi opprimono, ai nemici mortali che mi accerchiano. 9 dagli empi che vogliono la mia rovina, dai nemici mortali che mi circondano. 9 dagli empi che mi opprimono e dai nemici mortali che mi circondano.
10 Il loro animo è insensibile, le loro bocche parlano con arroganza. 10 Sono duri di cuore a causa delle loro ricchezze, la loro bocca parla con arroganza. 10 I loro cuori si sono induriti, con la loro bocca parlano con arroganza.
11 Eccoli: avanzano, mi circondano, puntano gli occhi per gettarmi a terra, 11 Ora ci stanno accerchiando, seguono i nostri passi; ci spiano per abbatterci. 11 Ora ci hanno circondati, seguono i nostri passi; fissano i loro occhi per atterrarci.
Sal 10,9
Sal 22,14
Sal 35,17
Sal 57,5
12 simili a un leone che brama la preda, a un leoncello che si apposta in agguato. 12 Il mio nemico sembra un leone che voglia sbranare la preda, un leoncello che sta in agguato nei nascondigli. 12 Il mio nemico somiglia a un leone che si strugge dal desiderio di lacerare, e a un leoncello che sta in agguato nei nascondigli.
Ger 15,15-16
13 Àlzati, Signore, affrontalo, abbattilo; con la tua spada liberami dal malvagio, 13 Ergiti, o SIGNORE, affrontalo, abbattilo; liberami dall'empio con la tua spada; 13 Levati, o Eterno, affrontalo, abbattilo; libera l'anima mia dall'empio con la tua spada.
Sal 73,12
14 con la tua mano, Signore, dai mortali, dai mortali del mondo, la cui sorte è in questa vita. Sazia pure dei tuoi beni il loro ventre, se ne sazino anche i figli e ne avanzi per i loro bambini. 14 liberami, con la tua mano, dagli uomini, o SIGNORE, dagli uomini del mondo, il cui compenso è solo in questa vita, e il cui ventre tu riempi con i tuoi beni; di questi si saziano i loro figli, e lasciano il resto dei loro averi ai loro bambini. 14 O Eterno, con la tua mano liberami dagli uomini, dagli uomini del mondo la cui parte è in questa vita, e il cui ventre tu riempi coi tuoi tesori nascosti; i loro figli si satollano e lasciano il resto dei loro beni ai loro bambini.
Nm 12,8
Ap 22,4
Sal 4,8
Sal 73,25-26
15 Ma io nella giustizia contemplerò il tuo volto, al risveglio mi sazierò della tua immagine. 15 Quanto a me, per la mia giustizia, contemplerò il tuo volto; mi sazierò, al mio risveglio, della tua presenza. 15 Quanto a me, per la giustizia vedrò la tua faccia; mi sazierò della tua presenza quando mi risveglierò.