rifer


Capitolo Precedente
Riferimento: Ez 30,1s
Capitolo Successivo
RIFERIMENTI   | NUOVA CEI  Sfoglia il Testo   | NUOVA RIVEDUTA  Sfoglia il Testo   | NUOVA DIODATI  Sfoglia il Testo
   
1 Mi fu rivolta questa parola del Signore: 1 La parola del SIGNORE mi fu rivolta in questi termini: 1 La parola dell'Eterno mi fu rivolta, dicendo:
2 «Figlio dell’uomo, profetizza e di’: Così dice il Signore Dio: Gemete: “Ah, che giorno!”. 2 «Figlio d'uomo, profetizza e di': "Così parla DIO, il Signore: Urlate: 'Ahi, che giorno!' 2 «Figlio d'uomo, profetizza e di': Così dice il Signore, l'Eterno: Gemete: "ahimè, il giorno!".
3 Perché il giorno è vicino, vicino è il giorno del Signore, giorno di nubi sarà il giorno delle nazioni. 3 Poiché il giorno è vicino, è vicino il giorno del SIGNORE: giorno di nuvole, il tempo delle nazioni. 3 Poiché il giorno è vicino, è vicino il giorno dell'Eterno; sarà un giorno di nuvole, il tempo delle nazioni.
4 La spada verrà sull’Egitto e ci sarà l’angoscia in Etiopia, quando cadranno in Egitto i trafitti, le sue ricchezze saranno asportate e le sue fondamenta disfatte. 4 La spada verrà sull'Egitto; vi sarà terrore in Etiopia, quando in Egitto cadranno i feriti a morte, quando si porteranno via le sue ricchezze e le sue fondamenta saranno distrutte. 4 La spada verrà sull'Egitto e ci sarà grande angoscia in Etiopia quando in Egitto cadranno i feriti a morte, porteranno via le sue ricchezze e le sue fondamenta saranno rovesciate.
5 Etiopia, Put e Lud e stranieri d’ogni specie e Cub e i figli del paese dell’alleanza cadranno con loro di spada. 5 L'Etiopia, la Libia, la Lidia, gli stranieri d'ogni specie, Cub e i figli del paese dell'alleanza cadranno con loro di spada. 5 L'Etiopia, Put, Lud, tutta la mescolanza di vari popoli, Kub, e i figli dei paesi alleati cadranno con loro di spada».
6 Così dice il Signore: Cadranno gli alleati dell’Egitto e sarà abbattuto l’orgoglio della sua forza: da Migdol fino a Siene cadranno di spada. Oracolo del Signore Dio. 6 Così parla il SIGNORE: Quelli che sostengono l'Egitto cadranno e l'orgoglio della sua forza sarà abbattuto: da Migdol a Siene essi cadranno di spada, dice DIO, il Signore, 6 Così dice l'Eterno: «Coloro che sostengono l'Egitto cadranno e l'orgoglio della sua forza sarà abbattuto; da Migdol a Syene cadranno in esso di spada», dice il Signore, l'Eterno.
7 Sarà un deserto fra terre devastate e le sue città fra città desolate. 7 e saranno desolati in mezzo a terre desolate; le loro città saranno devastate in mezzo a città devastate; 7 «Saranno desolati in mezzo a terre desolate e le loro città saranno in mezzo a città devastate.
8 Sapranno che io sono il Signore quando darò fuoco all’Egitto e tutti i suoi sostenitori saranno schiacciati. 8 e conosceranno che io sono il SIGNORE, quando darò fuoco all'Egitto e tutti i suoi aiutanti saranno battuti. 8 Riconosceranno che io sono l'Eterno, quando metterò fuoco in Egitto e tutti i suoi soccorritori saranno schiacciati.
9 In quel giorno da parte mia partiranno su navi messaggeri a spargere il terrore in Etiopia, che si crede sicura. E in essa, come nel giorno dell’Egitto, vi sarà spavento: ecco, già viene quel giorno. 9 In quel giorno, dalla mia presenza partiranno messaggeri su navi per spaventare l'Etiopia, che si ritiene al sicuro, e regnerà tra di loro il terrore come nel giorno dell'Egitto; poiché, ecco, la cosa sta per avvenire. 9 In quel giorno partiranno dalla mia presenza messaggeri su navi, che faranno spaventare l'incurante Etiopia, e grande angoscia verrà su di loro come nel giorno dell'Egitto. Sì, ecco, la cosa sta per accadere».
10 Così dice il Signore Dio: Farò cessare l’opulenza dell’Egitto per mezzo di Nabucodònosor, re di Babilonia. 10 Così parla DIO, il Signore: Io farò sparire la moltitudine dell'Egitto per mano di Nabucodonosor, re di Babilonia. 10 Così dice il Signore, l'Eterno: «Farò cessare il rumoreggiare dell'Egitto per mezzo di Nebukadnetsar, re di Babilonia.
11 Egli e il suo popolo, il più violento dei popoli, saranno inviati a devastare il paese e sguaineranno la loro spada contro l’Egitto e riempiranno il terreno di cadaveri. 11 Egli e il suo popolo con lui, i più violenti fra le nazioni, saranno condotti a distruggere il paese; sguaineranno le spade contro l'Egitto e riempiranno il paese di cadaveri. 11 Egli e il suo popolo con lui, i più terribili fra le nazioni, saranno fatti venire per distruggere il paese; sguaineranno le loro spade contro l'Egitto e riempiranno il paese di uccisi.
12 Farò seccare il Nilo e darò il paese in mano a nazioni barbare, devasterò il territorio e ciò che contiene, per mezzo di stranieri. Io, il Signore, ho parlato. 12 Io muterò i fiumi in luoghi aridi, darò il paese in balìa di gente malvagia, per mano di stranieri desolerò il paese e tutto ciò che contiene. Io, il SIGNORE, ho parlato. 12 Prosciugherò i fiumi e venderò il paese in mano di genti malvagie; e per mezzo di stranieri renderò desolato il paese e tutto ciò che contiene. Io, l'Eterno, ho parlato».
13 Così dice il Signore Dio: Distruggerò gli idoli e farò sparire gli dèi da Menfi. Non ci sarà più principe nella terra d’Egitto, spanderò il terrore nella terra d’Egitto, 13 Così parla DIO, il Signore: Io sterminerò da Nof gli idoli, ne farò sparire i falsi dèi; non ci sarà più principe che venga dal paese d'Egitto e metterò lo spavento nel paese d'Egitto. 13 Così dice il Signore, l'Eterno: «Distruggerò gli idoli e farò sparire i falsi dèi da Nof; non ci sarà più principe dal paese d'Egitto e metterò lo spavento nel paese d'Egitto.
14 devasterò Patros, darò fuoco a Tanis, farò giustizia su Tebe. 14 Desolerò Patros, darò alle fiamme Soan, eseguirò i miei giudizi su No, 14 Renderò Pathros desolata, darò fuoco a Tsoan, eseguirò i miei giudizi su No,
15 Scatenerò l’ira su Sin, la roccaforte d’Egitto, sterminerò la moltitudine di Tebe. 15 riverserò il mio furore sopra Sin, la fortezza d'Egitto, e sterminerò la moltitudine di No. 15 riverserò il mio furore su Sin, la fortezza dell'Egitto, e sterminerò la moltitudine di No.
16 Metterò a fuoco l’Egitto: Sin si torcerà dal dolore, Tebe sarà squassata, Menfi sarà smantellata dai nemici in pieno giorno. 16 Darò fuoco all'Egitto; Sin si torcerà dal dolore, No sarà squarciata, Nof sarà presa da nemici in pieno giorno. 16 Darò fuoco all'Egitto: Sin si torcerà dal dolore, No sarà squarciata, Nof sarà in angoscia ogni giorno.
17 I giovani di Eliòpoli e di Bubasti cadranno di spada e queste città andranno in schiavitù. 17 I giovani di Aven e di Pibeset cadranno di spada e queste città saranno deportate. 17 I giovani di Aven, e di Pibeseth cadranno di spada e queste città andranno in cattività.
18 A Tafni si oscurerà il giorno, quando vi spezzerò i gioghi imposti dall’Egitto e verrà meno in lei l’orgoglio della sua potenza; una nube la coprirà e le sue figlie saranno condotte schiave. 18 A Tapanes il giorno si oscurerà, quando io vi spezzerò i gioghi imposti dall'Egitto; e l'orgoglio della sua forza avrà fine. Quanto a lei, una nuvola la coprirà e le sue figlie saranno deportate. 18 A Tahpanhes, il giorno si oscurerà quando là spezzerò i gioghi imposti dall'Egitto; e in essa verrà meno l'orgoglio della sua forza. Quanto a lei, una nuvola la coprirà e le sue figlie andranno in cattività.
19 Farò giustizia dell’Egitto e sapranno che io sono il Signore». 19 Così eseguirò i miei giudizi sull'Egitto e si conoscerà che io sono il SIGNORE"». 19 Così eseguirò i miei giudizi sull'Egitto. Allora riconosceranno che io sono l'Eterno».
20 Nell’anno undicesimo, nel primo mese, il sette del mese, mi fu rivolta questa parola del Signore: 20 L'anno undicesimo, il primo mese, il settimo giorno del mese, la parola del SIGNORE mi fu rivolta in questi termini: 20 Nell'anno undicesimo, il primo mese, il settimo giorno del mese, avvenne che la parola dell'Eterno mi fu rivolta, dicendo:
21 «Figlio dell’uomo, ho spezzato il braccio del faraone, re d’Egitto; egli non è stato curato con medicamenti né fasciato con bende per fargli riprendere forza e maneggiare la spada. 21 «Figlio d'uomo, io ho spezzato il braccio del faraone re d'Egitto; ed ecco, il suo braccio non è stato fasciato perché fosse curato, né è stato fasciato perché fosse rafforzato così da poter maneggiare la spada. 21 «Figlio d'uomo, io ho spezzato il braccio del Faraone, re d'Egitto; ed ecco, non è stato fasciato mettendovi medicamenti né fasciato con bende per renderlo forte abbastanza per maneggiare una spada».
22 Perciò così dice il Signore Dio: Eccomi contro il faraone, re d’Egitto: gli spezzerò il braccio ancora valido e gli farò cadere la spada di mano. 22 Perciò, così parla DIO, il Signore: Eccomi contro il faraone, re d'Egitto, per spezzargli le braccia, tanto quello che è ancora forte, quanto quello che è già spezzato; e gli farò cadere di mano la spada. 22 Perciò così dice il Signore, l'Eterno: «Ecco, io sono contro il Faraone, re d'Egitto, per spezzargli le braccia, tanto quello forte, quanto quello già spezzato e gli farò cadere di mano la spada.
23 Disperderò gli Egiziani fra le genti e li disseminerò in paesi stranieri. 23 Disperderò gli Egiziani fra le nazioni, li disseminerò per tutti i paesi. 23 Disperderò quindi gli Egiziani fra le nazioni e li disseminerò per vari paesi.
24 Invece rafforzerò le braccia del re di Babilonia e nella sua mano porrò la mia spada: spezzerò le braccia del faraone, che gemerà davanti a lui come geme uno ferito a morte. 24 Rafforzerò le braccia del re di Babilonia, gli metterò in mano la mia spada, e spezzerò le braccia del faraone. Egli gemerà davanti a lui, come geme un uomo ferito a morte. 24 Fortificherò le braccia del re di Babilonia e gli metterò in mano la mia spada, ma spezzerò le braccia del Faraone che gemerà davanti a lui, come geme un uomo ferito a morte.
25 Fortificherò le braccia del re di Babilonia, mentre le braccia del faraone cadranno. Sapranno che io sono il Signore, quando porrò la mia spada nella mano del re di Babilonia ed egli la stenderà sulla terra d’Egitto. 25 Rafforzerò le braccia del re di Babilonia e le braccia del faraone cadranno; e si conoscerà che io sono il SIGNORE, quando metterò la mia spada in mano del re di Babilonia ed egli la volgerà contro il paese d'Egitto. 25 Così fortificherò le braccia del re di Babilonia, ma le braccia del Faraone cadranno; riconosceranno che io sono l'Eterno, quando metterò la mia spada in mano del re di Babilonia, ed egli la stenderà contro il paese d'Egitto.
26 Disperderò gli Egiziani fra le genti e li disseminerò in paesi stranieri: sapranno che io sono il Signore». 26 Io disperderò gli Egiziani fra le nazioni, li disseminerò per tutti i paesi; e si conoscerà che io sono il SIGNORE». 26 Disperderò gli Egiziani fra le nazioni e li disseminerò per vari paesi. Allora riconosceranno che io sono l'Eterno».