rifer


Capitolo Precedente
Riferimento: Gb 23,1s
Capitolo Successivo
RIFERIMENTI   | NUOVA CEI  Sfoglia il Testo   | NUOVA RIVEDUTA  Sfoglia il Testo   | NUOVA DIODATI  Sfoglia il Testo
   
1 Giobbe prese a dire: 1 Allora Giobbe rispose e disse: 1 Allora Giobbe rispose e disse:
2 «Anche oggi il mio lamento è amaro e la sua mano pesa sopra i miei gemiti. 2 «Anche oggi il mio lamento è una rivolta, per quanto io cerchi di contenere il mio gemito. 2 «Anche oggi il mio lamento è doloroso; la mia mano è fiacca a motivo del mio gemito.
3 Oh, potessi sapere dove trovarlo, potessi giungere fin dove risiede! 3 Oh, sapessi dove trovarlo! Potessi arrivare fino al suo trono! 3 Oh, sapessi dove trovarlo, per poter arrivare fino al suo trono!
4 Davanti a lui esporrei la mia causa e avrei piene le labbra di ragioni. 4 Esporrei la mia causa davanti a lui, riempirei d'argomenti la mia bocca. 4 Esporrei la mia causa davanti a lui, riempirei la mia bocca di argomenti.
5 Conoscerei le parole con le quali mi risponde e capirei che cosa mi deve dire. 5 Saprei quel che mi risponderebbe, capirei quello che avrebbe da dirmi. 5 Saprei le parole con le quali mi risponderebbe, e capirei ciò che avrebbe da dirmi.
6 Dovrebbe forse con sfoggio di potenza contendere con me? Gli basterebbe solo ascoltarmi! 6 Impiegherebbe tutta la sua forza per combattermi? No, egli mi ascolterebbe! 6 Contenderebbe egli con me con grande forza? No, invece mi presterebbe attenzione.
7 Allora un giusto discuterebbe con lui e io per sempre sarei assolto dal mio giudice. 7 Là troverebbe un uomo retto a discutere con lui, e sarei dal mio giudice assolto per sempre. 7 Là l'uomo retto potrebbe discutere con lui, così sarei assolto dal mio giudice per sempre.
8 Ma se vado a oriente, egli non c’è, se vado a occidente, non lo sento. 8 Ma, ecco, se vado a oriente, egli non c'è; se a occidente non lo trovo; 8 Ecco, vado ad oriente, ma là non c'è; ad occidente, ma non lo scorgo;
9 A settentrione lo cerco e non lo scorgo, mi volgo a mezzogiorno e non lo vedo. 9 se a settentrione, quando vi opera, io non lo vedo; si nasconde egli a sud, io non lo scorgo. 9 opera a settentrione, ma non lo vedo; si volge a mezzogiorno, ma non riesco a vederlo.
10 Poiché egli conosce la mia condotta, se mi mette alla prova, come oro puro io ne esco. 10 Ma la via che io batto egli la conosce; se mi mettesse alla prova, ne uscirei come l'oro. 10 Ma egli conosce la strada che io prendo; se mi provasse, ne uscirei come l'oro.
11 Alle sue orme si è attaccato il mio piede, al suo cammino mi sono attenuto e non ho deviato; 11 Il mio piede ha seguito fedelmente le sue orme, mi sono tenuto sulla sua via senza deviare; 11 Il mio piede ha seguito fedelmente le sue orme, mi sono tenuto sulla sua via senza deviare;
12 dai comandi delle sue labbra non mi sono allontanato, ho riposto nel cuore i detti della sua bocca. 12 non mi sono scostato dai comandamenti delle sue labbra, ho custodito nel mio cuore le parole della sua bocca. 12 non mi sono allontanato dai comandamenti delle sue labbra, ho fatto tesoro delle parole della sua bocca più della mia porzione di cibo.
13 Se egli decide, chi lo farà cambiare? Ciò che desidera egli lo fa. 13 Ma la sua decisione è una; chi lo farà mutare? Quello che desidera, lo fa; 13 Ma egli non ha uguali, e chi mai può farlo cambiare? Ciò che egli vuole, lo fa;
14 Egli esegue il decreto contro di me come pure i molti altri che ha in mente. 14 egli eseguirà quel che di me ha decretato; di cose come queste ne ha molte in mente. 14 così egli compirà ciò che ha decretato nei miei confronti e di piani come questo ne ha molti altri.
15 Per questo davanti a lui io allibisco, al solo pensarci mi viene paura. 15 Perciò davanti a lui io sono atterrito; quando ci penso, ho paura di lui. 15 Perciò alla sua presenza io sono atterrito; quando considero questo, ho paura di lui.
16 Dio ha fiaccato il mio cuore, l’Onnipotente mi ha frastornato; 16 Dio mi ha tolto il coraggio, l'Onnipotente mi ha spaventato. 16 Dio fa venire meno il mio cuore, l'Onnipotente mi spaventa.
17 ma non è a causa della tenebra che io perisco, né a causa dell’oscurità che ricopre il mio volto. 17 Questo mi annienta; non le tenebre, non la fitta oscurità che mi ricopre. 17 Poiché non sono stato messo a tacere davanti alle tenebre; ed egli non ha nascosto la fitta oscurità alla mia faccia».