rifer


Capitolo Precedente
Riferimento: Sal 81,17
Capitolo Successivo
RIFERIMENTI   | NUOVA CEI  Sfoglia il Testo   | NUOVA RIVEDUTA  Sfoglia il Testo   | NUOVA DIODATI  Sfoglia il Testo
   
Sal 8,1
1 Al maestro del coro. Su «I torchi». Di Asaf. 1 Al direttore del coro. Sulla ghittea. Salmo di Asaf. Cantate con gioia a Dio, nostra forza; mandate grida di esultanza al Dio di Giacobbe. 1 [Al maestro del coro. Sulla Ghittea. Salmo di Asaf.] Cantate con giubilo a DIO, nostra forza; mandate grida di gioia al DIO di Giacobbe.
2 Esultate in Dio, nostra forza, acclamate il Dio di Giacobbe! 2 Intonate un salmo e fate risonare il tamburello, l'arpa melodiosa, insieme alla cetra. 2 Innalzate un canto e fate risuonare il tamburello, l'arpa melodiosa con la lira.
3 Intonate il canto e suonate il tamburello, la cetra melodiosa con l’arpa. 3 Sonate la tromba alla nuova luna, alla luna piena, al giorno della nostra festa. 3 Suonate la tromba alla nuova luna, alla luna piena nel giorno della nostra festa.
Lv 23,34
Nm 29,12
4 Suonate il corno nel novilunio, nel plenilunio, nostro giorno di festa. 4 Poiché questo è uno statuto per Israele, una legge del Dio di Giacobbe. 4 Poiché questo è uno statuto per Israele, una legge del DIO di Giacobbe.
Es 23,14
5 Questo è un decreto per Israele, un giudizio del Dio di Giacobbe, 5 Egli lo stabilì come una testimonianza di Giuseppe, quando uscì contro il paese d'Egitto. Io udii allora un linguaggio che non conoscevo: 5 Egli lo stabilì come una testimonianza in Giuseppe, quando uscì contro il paese di Egitto. Allora io udii un linguaggio che non comprendevo:
6 una testimonianza data a Giuseppe, quando usciva dal paese d’Egitto. Un linguaggio mai inteso io sento: 6 «O Israele, io ho sottratto le tue spalle ai pesi; le tue mani han lasciato le ceste. 6 «O Israele, io ho sottratto le tue spalle ai pesi; le tue mani hanno deposto la cesta.
Es 1,14
Es 6,6
7 «Ho liberato dal peso la sua spalla, le sue mani hanno deposto la cesta. 7 Nell'angoscia gridasti a me e io ti liberai; ti risposi nascosto in mezzo ai tuoni, ti misi alla prova presso le acque di Meriba. [Pausa] 7 Nella sventura tu gridasti a me e io ti liberai; ti risposi nascosto nel tuono, ti misi alla prova alle acque di Meriba. (Sela)
Es 19,19
Es 17,1-7
Sal 95,8
8 Hai gridato a me nell’angoscia e io ti ho liberato; nascosto nei tuoni ti ho dato risposta, ti ho messo alla prova alle acque di Merìba. 8 Ascolta, popolo mio, e io ti ammonirò; o Israele, se tu mi ascoltassi! 8 Ascolta, o popolo mio, e ti ammonirò. O Israele, se tu mi ascoltassi!
Es 15,26
Is 55,2-3
9 Ascolta, popolo mio: contro di te voglio testimoniare. Israele, se tu mi ascoltassi! 9 Non ci sia in mezzo a te nessun dio straniero, e non adorare un dio estraneo. 9 Non vi sia in mezzo a te alcun dio straniero e non adorare alcun dio forestiero.
Es 20,2-3
10 Non ci sia in mezzo a te un dio estraneo e non prostrarti a un dio straniero. 10 Io sono il SIGNORE, il Dio tuo, che ti fece risalire dal paese d'Egitto; apri la tua bocca, e io la riempirò. 10 Io sono l'Eterno, il DIO tuo, che ti ha fatto uscire dal paese di Egitto; apri la tua bocca e io la riempirò.
11 Sono io il Signore, tuo Dio, che ti ha fatto salire dal paese d’Egitto: apri la tua bocca, la voglio riempire. 11 Ma il mio popolo non ha ascoltato la mia voce, Israele non mi ha ubbidito. 11 Ma il mio popolo non ha ascoltato la mia voce e Israele non mi ha ubbidito.
Dt 9,7
12 Ma il mio popolo non ha ascoltato la mia voce, Israele non mi ha obbedito: 12 Perciò li abbandonai alla durezza del loro cuore, perché camminassero secondo i loro piani. 12 Perciò li abbandonai alla durezza del loro cuore, affinché camminassero secondo i loro consigli.
Ger 3,17
Ger 7,24
13 l’ho abbandonato alla durezza del suo cuore. Seguano pure i loro progetti! 13 Oh, se il mio popolo volesse ascoltarmi, se Israele volesse camminar nelle mie vie! 13 Oh, se il mio popolo mi ascoltasse, se Israele camminasse nelle mie vie!
Is 48,18
14 Se il mio popolo mi ascoltasse! Se Israele camminasse per le mie vie! 14 Subito umilierei i loro nemici e rivolgerei la mia mano contro i loro avversari. 14 Umilierei subito i suoi nemici e volgerei la mia mano contro i suoi avversari.
Lv 26,7-8
15 Subito piegherei i suoi nemici e contro i suoi avversari volgerei la mia mano; 15 Quelli che odiano il SIGNORE striscerebbero davanti a lui, e la loro sorte sarebbe decisa per sempre. 15 Quelli che odiano l'Eterno gli sarebbero sottomessi, e la loro sorte sarebbe segnata per sempre.
16 quelli che odiano il Signore gli sarebbero sottomessi e la loro sorte sarebbe segnata per sempre. 16 Io nutrirei Israele con fior di frumento e lo sazierei di miele che stilla dalla roccia». 16 E io lo nutrirei (Israele) con fior di frumento e lo sazierei di miele che stilla dalla roccia».
17 Lo nutrirei con fiore di frumento, lo sazierei con miele dalla roccia». 17 17