Home

Parola del Giorno

2.a Tempo Ordinario - Mercoledì
Tu sei sacerdote per sempre, Cristo Signore.
Prima Lettura
Salmo
Seconda Lettura
Vangelo
scienza

La Fede di Albert Einstein

La Fede di Albert Einstein

"La parola Dio per me non è null'altro che l'espressione e il pro ...

Commenti

Mt 2,1-12

Dalle alcove con tre cammelli

Dalle alcove con tre cammelli
...i cercatori di Dio ... sul limite di una grotta si sono scoperti cercati

Sapienza d'Oriente: un passo al giorno ...


Antonhy Bloom
VOLONTÀ E VITA CRISTIANA
La concentrazione, sia nella meditazione che nella preghiera, la si può raggiungere solo grazie a uno sforzo di volontà. La nostra vita spirituale si edifica a partire dalla fede e dalla determinazione, e qualsiasi gioia inerente a essa è un dono di Dio. Serafino di Sarov, a quanti gli domandavano cosa fa sì che alcuni rimangano peccatori senza mai progredire mentre altri diventino santi, viventi in Dio, era solito rispondere: "Null'altro che la determinazione" . Le nostre attività devono essere determinate da un atto della volontà, il che, di solito, va in direzione opposta ai nostri desideri; questa volontà, fondata sulla fede, cozza sempre contro un' altra volontà, che viene dal nostro istinto. In noi risiedono due volontà, di cui una è quella cosciente, che si possiede in misura più o meno elevata, e che consiste nella capacità di costringere noi stessi ad agire in accordo con le nostre convinzioni. La seconda è qualcosa d'altro. Sono le voglie, le aspirazioni, i desideri di tutta la nostra natura, spesso contrari al primo tipo di volontà. Paolo parla delle due leggi in lotta l'una con l'altra (Rm 7,23). Descrive il nuovo e l'antico Adamo che sono in noi, che si fanno guerra. Non basta puntare alla vittoria del bene contro il male; ciò che è perverso, ovvero i desideri della nostra natura decaduta, dev'essere assolutamente, anche se gradualmente, trasformato in un ardente desiderio, in sete di Dio. La lotta è dura e a tutto campo.

(Tratto da "LA PREGHIERA GIORNO DOPO GIORNO" di Anthony Bloom - edizioni QIQAJON Comunità Di Bose)

Oggi si ricorda ...

Cambia Martirologio: CHIESA CATTOLICA - ECUMENICO

santi Severiano e Aquila, martiri
sant'Emerenziana, martire
santi Clemente, vescovo, e Agatangelo, martiri
sant'Amasio, vescovo di Teano
sant'Ildefonso, vescovo di Toledo
san Maimbodo, pellegrino ed eremita
sant'Andrea Chong Hwa-Gyong, catechista e martire di Corea
Commenti

Mc 7,1-8.14-15.21-23

Commento su Mc 7,1-8.14-15.21-23

Commento su Mc 7,1-8.14-15.21-23
Gesù se la prende con i farisei, gli ultras della fede, che lo accusano di non osservare scrupolose norme rituali. Gesù approfitta della provocazione per inquadrare la situazione: andate all'essenziale, ipocriti, è inutile osservare piccole scrupolose norme scordandosi la misericordia!