Home

Parola del Giorno

Ottava di Pasqua - Martedì
Dell’amore del Signore è piena la terra.
Prima Lettura
Salmo
Seconda Lettura
Vangelo
Famiglia

...se non vi convertirete e non diventerete come bambini

...se non vi convertirete e non diventerete come bambini

Ogni comunità, come famigl ...

Commenti

Mc 10,2-16

Commento su Marco 10, 2-16

Commento su Marco 10, 2-16
...è lecito a un marito ripudiare la propria moglie?

Pregare con i Salmi ...

... un versetto da portare con te oggi

Sapienza d'Oriente: un passo al giorno ...


Antonhy Bloom
IL DIO NOTO E IL DIO IGNOTO
Possiamo aver capito un sacco di cose riguardo a Dio, a partire dalla nostra esperienza, da quella degli altri, dagli scritti dei santi, dall'insegnamento della chiesa, dalla testimonianza delle Scritture; possiamo sapere che egli è buono, che è umile, che è un fuoco divorante, che è il nostro giudice, che è il nostro salvatore e altro ancora, ma dobbiamo ricordarci che in ogni istante egli può rivelarsi in un modo mai sperimentato in precedenza, anche all'interno di queste categorie generali.
Dobbiamo prender posto innanzi a lui con riverenza ed esser pronti a incontrare chiunque ei capiterà di incontrare, sia il Dio col quale già siamo familiari, sia un Dio che non riusciamo a riconoscere. Egli può darei la percezione di ciò che è, e questa potrebbe essere assai diversa da quel che ci aspettiamo. Noi speriamo di incontrare Gesù, dolce, compassionevole, affettuoso, e ci viene incontro un Dio che giudica, che ci condanna e non ci lascia avvicinare a lui finché restiamo così come siamo. Oppure veniamo nel pentimento, aspettandoci di essere respinti, e incontriamo compassione.
Dio, in ogni momento, è per noi in parte noto e in parte ignoto. Egli si rivela, e dunque lo conosciamo, ma non lo conosceremo mai in pienezza, rimarrà sempre il mistero divino, il cuore di un mistero che non riusciremo mai a penetrare.

(Tratto da "LA PREGHIERA GIORNO DOPO GIORNO" di Anthony Bloom - edizioni QIQAJON Comunità Di Bose)

Oggi si ricorda ...

Cambia Martirologio: CHIESA CATTOLICA - ECUMENICO

ANGLICANI: Giorgio, martire, patrono d'Inghilterra
CATTOLICI D'OCCIDENTE: Giorgio, martire (calendario romano e ambrosiano) Adalberto (+997), vescovo e martire (calendario monastico)
COPTI ED ETIOPICI: Consacrazione della chiesa di Sant'Agapo (Chiesa copta)
LUTERANI: Giorgio, martire in Dalmazia; Adalberto di Praga, vescovo e testimone fino al sangue in Prussia
MARONITI: Giorgio, martire
ORTODOSSI E GRECO-CATTOLICI: Giorgio il Trofeoforo, megalomartire Martiri del monastero di Kvabtachevi (XIV sec.; Chiesa georgiana)
SIRO-OCCIDENTALI: Giorgio, martire
VETEROCATTOLICI: Giorgio, martire
Commenti

Mt 16,13-19

Mistero e ministero degli apostoli

Mistero e ministero degli apostoli
Due campioni della fede, "il pescatore di Galilea che costituì la prima comunità con i giusti d'Israele; il maestro e dottore che annunziò la salvezza a tutte le genti. Così, con doni diversi, hanno edificato l'unica Chiesa" (Prefazio). Nella Chiesa l'unità non è uniformità, ma varietà di doni messi alla utilità comune. Un esempio, Pietro e Paolo, di ecumenismo giusto anche litteram!