Home

Pregare con i Salmi ...

... un versetto da portare con te oggi

Sapienza d'Oriente: un passo al giorno ...


Antonhy Bloom
IL SENSO DELLA PRESENZA DI DIO
Se impari a far uso di una preghiera che hai scelto nei momenti in cui puoi dedicare tutta la tua attenzione alla presenza divina e offri a Dio questa preghiera, quello che accade poco alla volta è che la consapevolezza di Dio cresce in te a tal punto che sia che tu stia in mezzo alla gente, ascoltando e parlando, sia che te ne stia solo a lavorare, questa consapevolezza è così forte che anche se sei con delle persone riuscirai ancora a pregare. Quando piove su di noi una grande gioia, un grande dolore o un grande dispiacere, non li dimentichiamo nel corso della giornata. Ascoltiamo la gente, svolgiamo la nostra attività lavorativa, leggiamo, facciamo quel che dobbiamo fare, e il dolore per quel che abbiamo perso, o la consapevolezza della nostra gioia, della notizia esilarante, rimane incessantemente con noi. Lo stesso dovrebbe accadere con il senso della presenza di Dio. E se il senso della presenza di Dio è così chiaro, allora si può pregare mentre si è occupati in altre faccende. Si può pregare mentre si fa un lavoro fisico, ma anche quando si sta con la gente, in ascolto o anche impegnati in qualche forma di conversazione o di relazione. Non è comunque questa la prima cosa che ci succede, e dobbiamo educare noi stessi anzitutto ad acquisire un atteggiamento di attenzione adorante e un cuore contrito, in condizioni che permettono di sviluppare questi atteggiamenti, perché è facile distrarsi, scivolando nella preghiera dalla vigilanza al sogno.

(Tratto da "LA PREGHIERA GIORNO DOPO GIORNO" di Anthony Bloom - edizioni QIQAJON Comunità Di Bose)

Oggi si ricorda ...

Cambia Martirologio: CHIESA CATTOLICA - ECUMENICO

san Venceslao, principe di Boemia, martire
santi Lorenzo Ruiz e quindici compagni, martiri
santi Alfeo, Alessandro e Zosimo, martiri
san Caritone, abate
san Zama, primo vescovo di Bologna
sant'Esuperio, vescovo di Tolosa
santa Eustochio, vergine
san Salonio, vescovo
san Fausto, vescovo di Riez
sant'Ennemondo, vescovo di Lione e martire
santi Cunialdo e Gisilario, sacerdoti
santa Lioba, vergine
beato Bernardino da Feltre, sacerdote francescano
san Simone de Rojas, sacerdote trinitario
beati Giovanni Shozaburo, Mancio Ichizayemon, Michele Taiemon Kinoshi, Lorenzo Hachizo, Pietro Terai Kuhioye e Tommaso Terai Kahioye, martiri
beato Francesco Saverio Ponsa Casallarch, religioso fatebenefratelli e martire
beata Amalia Abad Casasempere, martire, madre di famiglia e martire
beato Giuseppe Tarrats Comaposada, gesuita e martire
beato Niceta Budka, vescovo e martire
Commenti

Mt 28,16-20

Commento di Mt 28,16-20

Commento di Mt 28,16-20

Gesù, che «fu assunto in cielo» (At 1,11), che il Padre «fece sedere alla sua destra nei cieli» (Ef l, 20) e che da Dio ha ricevuto «ogni potere in cielo e sulla terra » (Mt 28,18), fa della sua assenza fisica una presenza invisibile, ...

riflessioni

La voce di Gesù è unica - di Papa Francesco

La voce di Gesù è unica - di Papa Francesco

... «Le mie pecore asc ...