Home

Parola del Giorno

12.a Tempo Ordinario - Giovedì
Rendete grazie al Signore, perché è buono.
Prima Lettura
Salmo
Seconda Lettura
Vangelo
Famiglia

...se non vi convertirete e non diventerete come bambini

...se non vi convertirete e non diventerete come bambini

Ogni comunità, come famigl ...

Commenti

Mc 16,15-20

Quella fine che apre il cammino

Quella fine che apre il cammino
Ascensione del Signore - Gesù sale in cielo e i discepoli vanno nel mondo. Ma la partenza di Gesù non è una vera assenza, bensì un'altra modalità di presenza: «Il Signore operava insieme con loro e dava fondamento alla Parola»

Pregare con i Salmi ...

... un versetto da portare con te oggi

Sapienza d'Oriente: un passo al giorno ...


Antonhy Bloom
IL DIO NOTO E IL DIO IGNOTO
Possiamo aver capito un sacco di cose riguardo a Dio, a partire dalla nostra esperienza, da quella degli altri, dagli scritti dei santi, dall'insegnamento della chiesa, dalla testimonianza delle Scritture; possiamo sapere che egli è buono, che è umile, che è un fuoco divorante, che è il nostro giudice, che è il nostro salvatore e altro ancora, ma dobbiamo ricordarci che in ogni istante egli può rivelarsi in un modo mai sperimentato in precedenza, anche all'interno di queste categorie generali.
Dobbiamo prender posto innanzi a lui con riverenza ed esser pronti a incontrare chiunque ei capiterà di incontrare, sia il Dio col quale già siamo familiari, sia un Dio che non riusciamo a riconoscere. Egli può darei la percezione di ciò che è, e questa potrebbe essere assai diversa da quel che ci aspettiamo. Noi speriamo di incontrare Gesù, dolce, compassionevole, affettuoso, e ci viene incontro un Dio che giudica, che ci condanna e non ci lascia avvicinare a lui finché restiamo così come siamo. Oppure veniamo nel pentimento, aspettandoci di essere respinti, e incontriamo compassione.
Dio, in ogni momento, è per noi in parte noto e in parte ignoto. Egli si rivela, e dunque lo conosciamo, ma non lo conosceremo mai in pienezza, rimarrà sempre il mistero divino, il cuore di un mistero che non riusciremo mai a penetrare.

(Tratto da "LA PREGHIERA GIORNO DOPO GIORNO" di Anthony Bloom - edizioni QIQAJON Comunità Di Bose)

Oggi si ricorda ...

Cambia Martirologio: CHIESA CATTOLICA - ECUMENICO

santi Giovanni e Paolo, martiri
san Vigilio, vescovo di Trento
san Deodato, vescovo di Nola
san Massenzio, abate
san David eremita
san Salvio, vescovo di Valence e martire
san Pelagio, martire
sant'Antelmo, vescovo di Belley
beato Raimondo Petiniaud de Jourgnac, sacerdote e martire
beate Maddalena Fontaine, Francesca Lanel, Teresa Fantou e Giovanna Gérard, vergini Figlie della Carità e martiri
san Giuseppe Ma Taishun, martire
san Giuseppe Maria Robles, sacerdote, fondatore delle Suore del Cuore di Gesù Sacramentato e martire
beato Andrea Iscak, sacerdote e martire
san Giuseppe Maria Escrivá de Balaguer, sacerdote, fondatore dell'Opus Dei
Commenti

Gv 2,1-12

L’antico che lascia posto al nuovo

L’antico che lascia posto al nuovo
...Il discepolo si fida di Gesù, si abbandona a lui e si lascia condurre....