Il mio nome è ... "amato"

Il mio nome è ... "amato"

Nella Bibbia il nome rappresentava l’essenza profonda e la missione della persona stessa. E' interessante che l’essenza profonda di Dio è l’Amore.

E noi abbiamo conosciuto e creduto l’amore che Dio ha in noi. Dio è amore; chi rimane nell’amore rimane in Dio e Dio rimane in lui. (1 Gv 4,16)

Dio è Amore assoluto ed è colui che per amore ha creato ogni cosa, compresi noi.

Dio è l’amante per antonomasia, anzi, possiamo dire che la sua missione è riassunta nell’espressione “colui che ama” perché è l’Amore stesso.

Dio è l’amante e ogni uomo creato a Sua immagine e somiglianza è per sua natura profonda “l’amato” e accogliendo in se colui che ama, Dio-Amore, diventa lui stesso “amante”.

L’amore è una esigenza essenziale della persona, perché nell’amore l’uomo è semplicemente ciò che è. La persona deve essere amata, poiché solo l’amore corrisponde a quello che la persona è.

Così si spiega il comandamento dell’amore, conosciuto già nell’Antico Testamento e posto da Cristo stesso al centro del Vangelo.

Ecco il “segreto” scritto nell’essere profondo di ogni uomo: siamo nati per essere amati e per amare. Solo in questo l’uomo si realizza.


Fonti: immagine di Leo Farshore - back, a work at a time -